Intervista di Salento Sport al Presidente

Intervista tratta da salentosport.net  – Articolo di Davide Boellis

Il pareggio nel derby salentino contro l’Otranto ha messo i titoli di coda sul 2019 del Gallipoli. Un anno non semplicissimo quello che volge al termine per i giallorossi, soprattutto nella parte che portava all’inizio del nuovo campionato, ma tutto sommato positivo, al netto di un quarto posto dello scorso campionato e di una salvezza che è lì a portata di mano e che il sodalizio ionico non vuole farsi sfuggire, come spiega in esclusiva il presidente del Gallipoli Luciano Costantini: “Parlando dell’intero 2019 – dice – credo che il bilancio sia abbastanza positivo, nella passata stagione siamo stati protagonisti di un campionato veramente ottimo, conclusosi con il quarto posto in classifica e andando quindi oltre ogni più rosea aspettativa; in questa nuova annata siamo partiti con notevole  ritardo e quindi un po’ di sofferenza era stata messa in preventivo, ma tutto sommato la salvezza è ancora lì a portata di mano e i risultati sono in linea con i programmi e le aspettative di inizio campionato. Probabilmente – prosegue -, ci saremmo aspettati qualche risultato positivo in più nelle gare interne, però, va anche detto che lontano dal Bianco i ragazzi stanno avendo un ottimo rendimento e anche nelle ultime tre trasferte probabilmente avremmo meritato qualcosa in più dei tre pareggi conquistati, ma portiamo a casa quello che il campo ha detto fino ad ora, guardando con fiducia al futuro”.

E proprio nell’anno ormai alle porte, il Gallipoli tenterà in tutti i modi di conquistare il traguardo prefissato ad inizio stagione, vale a dire la permanenza in categoria, fondamentale per una squadra dal grande blasone come quella giallorossa, come fondamentale per il prosieguo appare la risoluzione totale del problema legato al manto erboso del Bianco: “Appare scontato dire che l’augurio per il nuovo anno sia la conquista della salvezza – prosegue il presidente Costantini -, noi come società cercheremo di evitare la retrocessione a tutti i costi, provando a centrare quello che ad inizio anno era l’obbiettivo che tutti noi ci eravamo prefissati. In questa direzione credo che sia stata fatta una campagna di rafforzamento abbastanza adeguata e negli ultimi giorni è arrivato anche un portiere a completare l’organico. Sappiamo che sarà dura e ci sarà da lottare, non semplice, ma  noi e i ragazzi c’è la metteremo davvero tutta per ottenere questo traguardo. Tanto importante quanto il raggiungimento del traguardo sportivo, è la risoluzione definitiva del problema legato al manto erboso dello stadio Antonio Bianco, che al termine di quest’annata sportiva non potrà più ospitare alcun evento FIGC. In tal senso però – conclude Costantini –, riponiamo come sempre grande fiducia nella serietà della nostra Amministrazione, nel Sindaco e negli assessori allo Sport e ai Lavori pubblici”.

Share Now

Related Post

Leave us a reply