Un punto e tanti rimpianti

Un punto e tanti rimpianti. È questo quello che porta in dote la trasferta di Bisceglie in cui un Gallipoli pimpante ma sprecone non riesce a conquistare il bottino pieno che sarebbe significato allungo in vetta.
L’avvio di gara è tutto appannaggio del Gallipoli .Al 5’ Carrozza sfonda sulla sinistra e serve Monopoli che da buona posizione mette al lato.
Al 9’ il Gallipoli passa in vantaggio : è ancora capitan Carrozza a rifinire , assist geniale per Levanto che entra in area dalla destra e con il mancino fredda Amoroso con un conclusione chirurgica sul primo palo.
Il Bisceglie perde le misure e al 14’ rischia di capitolare ma Amoroso stoppa Mingiano con un grande intervento.
Al minuto 25 Mignogna mette dentro per Ventura, colpo di testa del numero 9, ma Passaseo è reattivo deviando la conclusione con un bel intervento.
Al 35’ arriva la doccia fredda . Ancora Mignogna lavora bene sulla destra, cross tagliato per Ventura che viene agganciato da Greco, per il signor Daddato non ci sono dubbi, è calcio di rigore.Dagli 11 metri il capocannoniere del girone spiazza Passaseo firmando il pareggio .
Il Gallipoli si riversa in avanti e prima della fine del primo tempo va vicinissimo al nuovo vantaggio con Scialpi che, direttamente su punizione centra la traversa ad Amoroso battuto .
Ad inizio ripresa il Bisceglie parte meglio.
Al 12’ Di Pierro salta secco Monopoli e scarica per Mignogna il numero 10 di casa serve Ventura, ma Passaseo è bravo ad anticipare l’autore del gol del pareggio, evitando guai peggiori; al 14’ è ancora l’estremo giallorosso a rispondere presente su una sberla dai 30 metri di uno scatenato Mignogna.
Nel finale il Gallipoli prova il forcing.
Al 35’ Legari ruba palla e ci prova da fuori, ma Stella mura la conclusione disinnescando il pericolo . Due minuti più tardi è Monopoli a provarci con un destro a giro velenoso che sfiora il palo.
A cinque minuti dal gong è ancora Levanto ad avere sulla testa la chance del vantaggio, ma il giovane centrocampista manca da due passi l’impatto con la sfera; l’Unione Calcio è alle corde e al 91’ Mauro servito dal solito Carrozza si divora il gol del 2-1 con un colpo di testa sotto misura; l’ultima occasione è ancora di marca Gallipolina con Iurato che spara a botta sicura trovando l’ennesima opposizione del muro dei padroni di casa.
Un pareggio che permette comunque al Gallipoli di mantenere la vetta solitaria, in attesa del big match di domenica contro il Fasano.

Share Now

Related Post

Leave us a reply