Un grande Gallipoli non basta, al Vito Curlo la spunta il Fasano

Un Gallipoli stoico e coriaceo cade al Vito Curlo di Fasano, nonostante una grande prestazione e dopo aver acciuffato il pareggio in inferiorità numerica.
La partenza è a favore dei padroni di casa. Al 2’ Corvino scappa via sulla sinistra e mette dentro, libera la retroguardia di casa. Al minuto 13 Di Rito riceve un traversone dalla sinistra e ci prova di testa, con la sfera che termina al lato.
Contenuto bene lo sfogo iniziale dei padroni di casa, il Gallipoli prende in mano il pallino del gioco e al 24’ va vicinissimo al vantaggio con una splendida azione manovrata, Gallù serve Carrozza che con il sinistro manda fuori da buona posizione.
Nel miglior momento del Gallipoli arriva il vantaggio del Fasano: minuto 34, cross a campanile in area, Passaseo esce ma non allontana , la palla resta lì, Montaldi è il più lesto di tutti e con un colpo di testa da terra insacca il rete il punto del vantaggio.
Il gol galvanizza Anglani e compagni, che cinque minuti più tardi trovano il raddoppio. Ancora azione d’angolo , batti e ribatti in area, la sfera arriva sui piedi del solito Montaldi in posizione dubbia, tocco sotto del puntero argentino , salvataggio prodigioso di Turco, ma clamorosamente il signor Bonacina indica il centro del campo, tra le vibranti proteste giallorosse, a farne le spese è Gallù, che viene mandato anzi tempo sotto la doccia.
Il doppio svantaggio e l’inferiorità numerica non piegano questo Gallipoli che al 46’ riapre il match con una splendida punizione a giro di Scialpi che non lascia scampo a Loliva.
La ripresa si apre con un Gallipoli ancora in partita , mentre i padroni di casa sembrano aver accusato il colpo.
Al 10’ buona giocata sull’asse Levanto Legari , il numero 8 giallorosso mette dentro dalla destra, Anglani spazza via.
Al minuto 16 cross insidioso dalla destra Serri entra bene di testa, ma la sua incornata termina alta. Al minuto 22 Carrozza gela il Vito Curlo : il capitano lavora sulla destra, si beve De Vita e rientra sul sinistro, disegnando uno splendido fendente che non lascia scampo al giovane portiere di casa.
Il Gallipoli trascinato da un super Carrozza prende entusiasmo e al 33’ sfiora il clamoroso vantaggio Gennari che ben assistito dal solito numero 10, non riesce a trovare il varco giusto di testa.
Passa un solo minuto e il Fasano mette la freccia. Anglani anticipa Carrozza, Ganci scodella in area, Corvino controlla e fredda Passaseo per il nuovo vantaggio biancazzurro.
Ultima azione degna di nota di un match avvincente e combattuto che nonostante il risultato consegna al campionato un Gallipoli più vivo che mai.
Domenica al Bianco arriva il Novoli, sosteniamo i ragazzi per un pronto riscatto.

Share Now

Related Post

Leave us a reply