Intervista a Salentosport dell’amministratore Jose Buccarella

Intervista a Jose Buccarella su www.salentosport.net – Articolo di Davide Boellis

A dieci giorni dal vittorioso match contro il Molfetta che è valso la permanenza in Eccellenza, la macchina organizzativa del Gallipoli Football 1909 pensa già al futuro, senza però dimenticare quanto di buono fatto nell’annata appena trascorsa. In esclusiva per SalentoSport abbiamo ascoltato l’amministratore del sodalizio ionico Jose Buccarella: “Ad oltre una settimana di distanza dall’ultimo match le sensazioni non possono che essere ancora positive e di grande soddisfazione per quanto raccolto – esordisce – , questa società è praticamente nata in soli quattro giorni, accettando quella che era sin da subito una vera e propria avventura, piena di insidie e di problemi, problemi che insieme ai miei splendidi compagni di viaggio, Vito, Sergio e Massimo abbiamo deciso di affrontare per passione e amore verso questi colori, creando una vera e propria famiglia”.

“Un grazie particolare – rimarca Buccarella è doveroso rivolgerlo a tutto lo staff tecnico e sanitario, che insieme a noi ha reso possibile tutto ciò, al Montefiore ed all’associazione Il Mio Gallipoli. Un grazie a tutti i calciatori, agli sponsor ed a tutti coloro che hanno creduto in questo progetto sostenendolo, al magazziniere ed a chi ha curato gli aspetti social. Infine, un grazie alla stampa ed a tutte le persone che dentro e fuori dal campo hanno dato il loro contributo per il bene comune della causa”.

Un anno fa la retrocessione e un ultimo posto in classifica che sommato a qualche problema societario, non lasciava ben sperare per il futuro, poi la svolta e un nuovo modello di fare calcio che mai si era visto in riva allo Jonio: “Il nostro è un modello nato strada facendo – prosegue l’amministratore giallorosso – , con il passare dei mesi e l’addentrarsi nei problemi, abbiamo trovato molta collaborazione e condivisione del nostro progetto da parte di tanti concittadini e piccoli imprenditori locali; è chiaro anche che con l’esperienza e il trascorrere del tempo occorrerà migliorare ed ampliare questa struttura societaria, perché solo così si può guardare avanti con ottimismo”.

Prima di guardare alla prossima stagione, occorre risolvere la questione stadio poiché, come ormai noto da mesi, il sintetico del Bianco non è più considerato a norma dalla Federazione. “Quello del manto erboso è un problema noto ormai da quasi un anno, già lo scorso Luglio la Federazione aveva declassato questo tipo di sintetico, concedendo una deroga valida per tutta la stagione appena trascorsa. In questi mesi abbiamo avuto vari incontri con l’Amministrazione, trovando ad onor del vero molta disponibilità da parte del sindaco alla risoluzione di questa problematica. Ora ci auguriamo soltanto di avere un quadro più chiaro della situazione è che tutti gli intoppi burocratici vengano superati, con delle tempistiche precise, in maniera tale da poter progettare la prossima stagione con più tranquillità, perché è chiaro che senza il nostro stadio sarebbe tutto più complicato”.

Stadio permettendo, dunque, l’attuale società è già al lavoro per disegnare la nuova stagione, con la speranza di migliorare quanto di buono fatto: “Nel campionato appena concluso c’è stato l’avvicinamento di alcuni giovani imprenditori che son rimasti colpiti positivamente da quanto fatto e soprattutto da come è stata gestita la situazione. La speranza è quella di sedersi tutti assieme quanto prima, progettando e programmando il Gallipoli che sarà, partendo da alcune basi solide gettate già quest’anno, sia a livello societario ma anche dal punto di vista della composizione della rosa, puntellando magari dove serve l’attuale blocco, in maniera da garantire una stagione un po’ più tranquilla. Ma ripeto – si congeda Buccarella , alla base di tutto ad oggi vi è la questione stadio, da risolvere quanto prima”.

Share Now

Related Post

Leave us a reply